user_mobilelogo

A Woking, tra una super car e l'altra hanno pensato bene di realizzarne una particolare, quasi unica nel suo genere, una vera gran turismo capace di prestazioni eccellenti ma anche dotata dello spazio necessario per i bagagli di una breve vacanza oppure per una gara di golf dove la sacca non sacrifica il posto del passeggero ma se ne sta bella tranquilla nel bagagliaio. oppure anche due paia di sci con scarponi e tutto l'occorrente per una bella giornata sulla neve. Ma stiamo parlando della stessa auto della foto di apertura? Si: ecco la nuova McLaren GT.

Il nuovo modello si posiziona al fianco delle serie già conosciute Sports, Super e Ultimate Series, si rivolge a un pubblico nuovo e offre un’alternativa ai prodotti già esistenti in un segmento di mercato in crescita. Ripensando allo spirito che contraddistingue le Gran Turismo tradizionali – percorrere lunghe distanze comodamente, a velocità più elevate e con spazio per i bagagli – McLaren ha ridefinito il concetto della moderna GT con una vettura che è la più leggera, la più veloce e la più coinvolgente della sua classe, offrendo maggiore spazio, comfort e fruibilità. Come tutte le McLaren, la nuova GT ha un struttura in fibra di carbonio caratterizzata da resistenza e rigidità eccezionali, proponendo dinamiche di guida senza uguali e un peso a secco più leggero della categoria, solo 1.530 kg, risultando più leggera di 130 kg rispetto alla sua più diretta concorrente.


Con i suoi 620CV erogati dal motore V8 4.0 litri biturbo e un'area bagagli di 420 litri sotto al portellone in vetro, la McLaren GT è davvero un'auto straordinaria. Il portellone ha la funzione per la chiusura “soft-touch” standard ma può essere scelto come optional il meccanismo di azionamento elettrico. La posizione bassa del motore e il posizionamento del sistema di scarico ha permesso di ottimizzare il volume e la forma del vano bagagli. Una sacca da golf oppure due paia di sci da 185cm con scarponi e altri bagagli possono essere stivati senza problemi, mentre c’è un altro vano da 150 litri di capacità nella parte anteriore.

La robustezza della struttura in fibra di carbonio, cuore della vettura fa si che i montanti C e i finestrini del quarto posteriore vengano incorporati nel design, a vantaggio della visibilità e portando ancora più luminosità in un abitacolo che è già di per se spazioso e razionale. Le portiere diedrali si aprono verso l’alto offrendo un facile accesso all’abitacolo grazie anche alla soglia ribassata. L’interno dell’abitacolo è stato pensato per dare quel senso di comfort e piacere concepito per dilettarsi nei lunghi viaggi, con una rigorosa ergonomia che permette di restare focalizzati durante una guida ad alte prestazioni; la posizione di guida, i posizionamento dei comandi e la visibilità sono importanti su questa vettura quanto su qualsiasi altra McLaren.
I sedili aerodinamici, regolabili elettricamente e riscaldati, unici per la McLaren GT, sono stati ingegnerizzati per regalare il comfort necessario sulle lunghe percorrenze in combinazione con un fantastico contenimento laterale. Tecnologia e artigianalità hanno eguale importanza nella GT, che è rivestita con i migliori materiali di alta qualità e completata da equipaggiamenti quali il più sofisticato sistema di infotainement di McLaren a oggi; le “ambient lights” celate sino al momento della loro accensione, mentre in opzione il tetto con il vetro elettrocromatico al posto del tetto nero lucido standard in fibra di carbonio che varia l’intensità con il semplice tocco di un bottone.


Interruttori e comandi in alluminio lavorato e zigrinato sono a contrasto con i contorni neri lucidi dello schermo del sistema di infotainement, le leve per i vetri, la console per la scelta delle marce, e le prese d’aria. È disponibile un sistema audio Bowers & Wilkins a 12 casse che monta un sub-woofer in fibra di carbonio e i mid-range in kevlar. A oggi il sistema di infotainment sviluppato per la McLaren GT è il più sofisticato mai adottato su una vettura di Woking. La radio digitale DAB è standard.

Davanti agli occhi del pilota lo schermo da 12,3 pollici TFT che fornisce tutte le informazioni essenziali del veicolo. La grafica dello strumento è simile a quella vista sugli aerei, le influenze aeronautiche offrono display chiari e nitidi e di facile consultazione. Oltre alla velocità del veicolo, alla selezione delle marce e ai giri del motore, il quadro strumenti può anche visualizzare la navigazione turn-by-turn, le chiamate telefoniche, la fonte sonora e la temperature e pressione delle gomme. Quando viene selezionata la telecamera posteriore, selezionando la retromarcia, l’immagine della telecamera viene proiettato sullo schermo davanti al guidatore.

I supporti motore sono più morbidi rispetto a quelli della McLaren 600LT che ha un DNA portato più verso le prestazioni e la pista, la taratura è stata alla riduzione delle vibrazione e dei suoni a bassa frequenza che vengono generati dalla struttura in fibra di carbonio, esattamente il contrario di quello che si è cercato come sensazione nella McLaren Senna che esalta, invece, le caratteristiche sportive.

La creazione di nuovo tipo di McLaren – oggi la prima vera Gran Turismo del marchio – ha visto il team design di McLaren abbracciare la storia del disegno del segmento delle GT, restando fedele alla filosofia portante del designMcLaren. Con i suoi 4,7 metri di lunghezza è più lunga di qualsiasi altro modello McLaren Sport o Super Series. Gli sbalzi anteriori e posteriori sono più pronunciati rispetto a quello che abbiamo visto sino a oggi, ma comunque grazie a un angolo di attacco di 10 gradi (13 quando viene azionato il nose-lift) consente alla McLaren GT di affrontare agevolmente anche i rallentatori stradali “più aggressivi”. Lo spazio fra asfalto e sottoscocca è di 110 mm (130mm quando la vettura è sollevata), questo garantisce che l'auto sia utilizzabile in tutte le situazioni urbane; questo la rende al pari delle migliori rivali, ma in modalità "lift" le sue performance di comfort sono degne di quelle di una berlina.

Nella parte posteriore, un'ala integrata fissa, l’ampio diffusore e gli importanti terminali di scarico ricordano che questa è una Gran Turismo, con le prestazioni di una supercar. La sorgente da cui scaturiscono le prestazione è il nuovo propulsore 4.0 litri V8 biturbo da 620CV. La coppia di 630 Nm viene generata tra 5.500 e 6.500 giri /min., con oltre il 95% di questa disponibile già da 3.000 giri/min. Il nuovo motore è abbinato a una trasmissione a 7 velocità.

I dati sulle prestazioni si commentano da soli: con la funzione launch control che ottimizza l'accelerazione con partenza da fermo, il tempo da 0-100 km si ottiene in 3,2 secondi, da 0-200 kmh il tempo segnato è di 9,0 secondi, mentre la velocità massima è di 326 km.
Le sospensioni, lo sterzo e i freni sono stati tutti realizzati per questo modello al fine di offrire un comfort di guida eccellente. Le sospensioni sono in alluminio leggero a doppio braccio oscillante, con ammortizzatori idraulici per fornire il continuo controllo di smorzamento (Proactive Damping Control). Il controllo dell’impianto avviene tramite un software (OptimalControl Theory) sviluppato per la 720S; la sospensione utilizza l’input che viene dai sensori che leggono la strada interpretando quello che accadrà, con un tempo di reazione di soli 2 millisecondi. Sono tre le modalità di gestione dinamica di guida – Comfort, Sport e Track – che si possono scegliere. Lo sterzo idraulico utilizza un'unica "mappatura" software per le modalità Comfort, Sport e Track per offrire sensibilità e risposta ottimali. Così come la risposta dello sterzo che soddisfa i diversi stili di guida che si possono apprezzare in una Gran Turismo, anche le gomme e freni fanno parte di questo insieme di eccellenza. McLaren e Pirelli hanno sviluppato un pneumatico su misura P ZERO che soddisfa sia le esigenze di guida ad alte prestazioni sia di comfort in egual misura. Le ruote posteriori in lega da 21" (le più grandi mai montate su una McLaren) sono abbinate a ruote 20" all’avantreno.


La nuova McLaren GT è ordinabile da oggi presso tutte le concessionarie McLaren, con le consegne ai clienti finali che inizieranno verso la fine del 2019. Il prezzo di listino per il mercato italiano parte da 203.000 euro ma, si sa come vanno queste cose, bastano due o tre piccole opzioni per fare in modo che questo lieviti in modo sensibile.


Scheda tecnica sintetica McLaren GT

Motore
Tipo: V8 - 90° biturbo
Cilindrata totale: 3989 cm3
Potenza massima: 620 CV a 8000 giri/min
Coppia massima*: 630 Nm a 3300 giri/min

Peso
Peso a secco: 1.530 kg

Prestazioni
Velocità massima: 326 km/h
Accellerazione 0-100: 3,2 sec
Accellerazione 0-200: 9,0 sec

Consumo ed emissioni CO2
In fase di omologazione